Andria, convegno sulla dieta mediterranea: i prodotti tipici pugliesi fanno bene alla salute

0
819

L’evento, realizzato con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, della Regione Puglia, della Provincia di Barletta-Andria-Trani e del Comune di Andria, ha celebrato,  sabato 22 settembre, la dieta mediterranea, la migliore per la nostra salute e il nostro benessere, nonché funzionale nella prevenzione di infarti, arteriosclerosi, tumori, ed obesità; non a caso è stata proclamata dall’Unesco bene del patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

La Dieta Mediterranea ha visto esaltare le sue componenti essenziali i cui prodotti sono gli stessi che arricchiscono e rendono unico il paniere agroalimentare italiano: su tutti l’olio extravergine d’oliva, ma poi gli ortaggi, la frutta, il grano ed il vino. È la tavola imbandita del contadino, con i suoi tempi e i suoi rituali, che si rivela, con questo riconoscimento, essere straordinariamente moderna, anzi senza tempo e dunque destinata all’immortalità.

Questi prodotti, di cui l’Italia ed in particolare la nostra terra di Puglia sono ricche, giustificano e rafforzano l’obiettivo, certamente ambizioso, della Delegazione di Castel del Monte dell’Accademia Italiana della Cucina, di riconoscere alla Puglia il ruolo di coprotagonista di uno stile di vita alimentare corretto e sano, con lo scopo di tutelare la tradizione della campagna e della cucina del nostro territorio, promuovendone e favorendone la conoscenza e la diffusione in Italia ed all’estero.

Il convegno si è aperto con i saluti del Sindaco di Andria Nicola Giorgino, cui sono seguiti interventi sull’importanza della Dieta Mediterranea quale stile di vita corretto, finalizzati tutti a valorizzare la Puglia e il nostro territorio sotto il profilo enogastronomico, e non solo.

Hanno dunque preso parte alla discussione, il Prof. Riccardo Giorgino della Facoltà di Medicina dell’Università di Bari, il Prof. Vittorio Marzi della Facoltà di Agraria dell’Università di Bari, ed a conclusione il Prof. Giovanni Ballarini, Presidente dell’Accademia Italiana della Cucina, rispettivamente con relazioni dettagliate sulle indiscutibili qualità della Dieta Mediterranea, sull’importanza dell’Agro Bio Diversità e sull’importanza della  valorizzazione dei prodotti tipici locali, rilevando, dunque, il valore dell’alimentazione e della cucina del Mediterraneo ed ovviamente di quella pugliese.

Efficace l’intervento telefonico dell’ On.le Prof. Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura per lo Sviluppo Rurale al Parlamento Europeo, non presente sabato per impedimenti personali, che ha rafforzato e confermato le tesi esposte dai relatori presenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here