Bisceglie, Osservatorio Lucrezia Borgia: parte il 13 settembre corso sulla violenza contro le donne

0
292

Tale corso, il primo nel suo genere nella Regione Puglia e il primo  nella città  di Bisceglie, vede come relatori  l’equipe psicologica-legale dell’Osservatorio Nazionale “Duchessa Lucrezia Borgia” e vedrà, inoltre, la presenza di un teologo, di un docente esperto  di etica e la partecipazione straordinaria della Polizia di Stato.

Gli argomenti che verranno trattati durante il corso sono:

-Incontri conoscitivi;

-Tecniche di autostima;

-fenomenologia sulla violenza domestica;

-Situazioni di Emergenze;

-Prevenzione in situazioni di rottura di una relazione affettiva con il proprio partner;

– Come chiedere aiuto.

Al termine del corso verrà rilasciato alle corsiste un certificato di frequenza e una tessera dell’ Osservatorio completamente gratuita.

Gli argomenti sopra citati saranno trattati dai relatori psicologi dell’Osservatorio Nazionale, il dott. Francesco Sforza e le dott.sse Antonella Di Pierro e Sabrina Cicco e dal legale l’Avv. Americo Giacomo Bramato del foro di Trani. Novità di questo corso di prevenzione sarà la proiezione di alcuni cortometraggi riguardanti la violenza domestica e la consegna ai corsisti di questionari e materiale didattico a cura del Presidente dell’Osservatorio e organizzatore del corso, sig. Antonio Speranza.

Si ricorda e si ringrazia l’Associazione Nazionale delle Misericordie d’Italia del compartimento di Bisceglie che ha cordialmente ospitato questo nobile progetto di sensibilizzazione sulla violenza di genere e domestica, mettendo a disposizione i loro locali sito in Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa a Bisceglie. Il giorno 13 settembre 2012 alle ore 20,00 avrà inizio la prima lezione della durata di un’ ora e mezza.

Le iscrizioni si chiuderanno il 10 settembre e possono essere effettuate presentandosi presso il nostro Centro Operativo sito in Via Mauro Giuliani, 51 a Bisceglie (Bt) tutti i giorni feriali dalle ore 16,00 alle ore 20,00 oppure contattare il Centro al numero 3478854172 e-mail: antiviolenzacapborgia@gmail.com

I responsabili dell’Osservatorio avvisano che a partire da ottobre 2012 verrà avviato un altro progetto (Piano Operativo 2012) dal titolo “Non sei più sola” ideato e riservato esclusivamente a sole donne che vivono in uno stato di abbandono psico-fisico, un corso della durata di 8 ore di sostegno psicologico-spirituale e di socializzazione, anch’esso completamente gratuito. Visto il nostro Centro Nazionale di volontariato e no profit e visto la situazione attuale di disagio economico che sta attraversando il nostro Bel Paese e che investe tutte le nostre famiglie.

La nostra Associazione di volontariato si costituisce il 25 ottobre 2011 e inaugura il proprio Ufficio il 27 novembre 2011, allo scopo di creare progetti a livello locale e nazionale, con campagne di prevenzione e sensibilizzazione sulle violenze psicologiche nell’Essere Umano senza distinzioni di sesso, religione e razza.

Congratulazioni sono arrivate per il nostro operato e per la nostra trasparenza e serietà, sono state espresse dalla Segreteria di Stato del Quirinale con fonogramma nel mese di aprile, dal mondo politico, dal Governatore della Regione Puglia dott. Nichi Vendola, dalla Chiesa Cattolica, e da numerose Associazioni Nazionali operanti sul territorio come l’ANT di Bologna, da Organi di stampa nazionali, dall’Arma dei Carabinieri di Roma che si occupa di aiutare gli orfani dei militari caduti in servizio, da illustri criminologi.

Inoltre, l’Osservatorio ha propri delegati regionali nelle città di Bologna-Milano-Siracusa-Venezia.L’Osservatorio Nazionale “Duchessa Lucrezia Borgia” comunica con i propri mezzi di comunicazione e ha un proprio sito web seguito anche da un pubblico all’Estero. (www.osservatorionazionalelucreziaborgia.it); comunica con Ministeri, altre associazioni nazionali operanti sul sociale e nel proprio programma investe le proprie risorse per monitorare l’attività dei tanti centri antiviolenza sparsi nel nostro Paese e archivia notizie di cronaca inerenti a stati di violenza psicologica sia dalla stampa locale che nazionale. L’Osservatorio organizza corsi, dibattiti, convegni, incontri di aiuto con le vittime. Siamo a disposizione di tutti e chi volesse collaborare con noi non paga alcuna quota tesserale.

“Il bilancio operativo dell’Osservatorio è più che soddisfacente”, precisano i vertici del Centro,” neanche ad un anno di attività di volontariato, siamo stati contattati da circa 300 psicologi da ogni parte d’Italia, abbiamo trattato 15 casi tra uomini e donne di ogni ceto sociale e di ogni età, schedati e custoditi con la massima privacy . Abbiamo realizzato 5 progetti del nostro Piano Operativo e altri sono in fase di studio a cui vedranno coinvolti personaggi della teologia, della scienza e soprattutto nel campo della psicologia di gruppo con la partecipazione, inoltre, di esperti di storia Rinascimentale”.

Fonte: comunicato stampa

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here