Andria, Festival Castel dei Mondi: venduti già 200 abbonamenti

0
166

“La partecipazione dei volontari è molto importante e rafforza l’idea della manifestazione come momento aggregativo, di formazione e di sviluppo della città – dice l’assessore alla Cultura Antonio Nespoli -. Fa piacere scoprire che ci sono tanti ragazzi disposti a far parte della macchina organizzativa del festival”.

Negli orari di apertura della biglietteria c’è un gran via vai di persone: c’è chi ritira gli abbonamenti, chi chiede informazioni, chi si lascia consigliare dagli organizzatori sulla formula migliore per vedere quasi tutti gli spettacoli. La fascia di età degli abbonati oscilla tra i 26 e i 60 anni. Oltre agli affezionati over 50, c’è un interesse sempre maggiore da parte dei giovani.

“Ormai il Festival è un evento riconosciuto come marca del territorio – spiega il curatore della sezione internazionale e del progetto speciale Riccardo Carbutti -. Per me è il risultato di tanti anni passati a curare un momento fondamentale di una lunga attività culturale. Esiste un pubblico nuovo con il gusto per il meraviglioso e i risultati straordinari dei primi giorni di apertura della biglietteria stanno a testimoniare questo”.

Gli abbonamenti sono la scelta principale degli utenti. Circa il 60 per cento sta scegliendo la formula dei sei  spettacoli, il restante 40 per ora preferisce il pacchetto con quattro eventi. Il motore principale del gran numero di abbonati registrato nei primi quattro giorni di apertura della biglietteria è la curiosità per un offerta importante e variegata, accompagnata da una politica di prezzi accessibili. C’è anche un altro vantaggio: chi si abbona ha la precedenza sui biglietti per gli spettacoli gratuiti con prenotazione.

“Mi fido degli organizzatori e quest’anno ho voglia di divertirmi – dice una signora che segue il Festival fin dalla prima edizione -, sceglierò la musica e gli spettacoli più vivaci”. Molti altri preferiscono la prosa e alcuni ragazzi sono attratti dagli spettacoli interattivi come Lezioni di classe.

“La chiave degli spettacoli teatrali è l’ironia intelligente – aggiunge la curatrice della sezione drammaturgia contemporanea Antonella Papeo -, le caratteristiche principali della programmazione sono rappresentazioni fuori dalle righe, scene bizzarre, temi seri affrontati con piglio leggero e col sorriso, grandi sketch, scrittura scenica. È partita anche la raccolta delle iscrizioni ai laboratori, tre momenti molto importanti di formazione”.

Nonostante i tanti abbonamenti,  prosegue a pieno ritmo anche la vendita dei singoli biglietti. Sta suscitando grandissimo interesse lo spettacolo “Bartleby”, lo scrivano con Sergio Rubini, in programma il 25 e 26 agosto a Castel del Monte, e che è fuori abbonamento.

“Tutto procede nel migliore dei modi – aggiunge il curatore della sezione OFF Mario De Vivo -, anzi per alcuni eventi tra cui proprio quello di Rubini c’è una grande affluenza, . Ci aspettiamo un grande riscontro anche per la cantante-autrice Sarah Jane Morris, una voce che lascia senza fiato”.

Alcuni spettacoli, tra cui “Il Piccolo Principe secondo Homer” e  “Frigorifero Lirico”, sono vicini al tutto esaurito. Sono comunque già aperte liste d’attesa provvisorie per chi fosse interessato a questi ultimi appuntamenti.

A scanso di equivoci va infine ribadito che gli spettacoli della zona OFF, a ingresso libero, non prevedono la prenotazione e non vanno confusi con gli spettacoli gratuiti per cui invece la prenotazione è richiesta.

Info su www.casteldeimondi.it, oppure scrivendo a stampa@comune.andria.bt.it.

Biglietteria e informazioni: 0883.261605 o 339.6015695.

Area Comunicazione 0883.290224, Ufficio Cultura 0883.290302.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here