Andria, emergenza incendi: distrutti 100 ettari tra boschi e pascoli

0
271

L’incendio boschivo, probabilmente sorto dalla scarsa piovosità del periodo, è stato domato dopo circa tre ore, grazie all’azione del Corpo Forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco, dei Volontari Federiciani e di alcune squadre dell´ l´A.R.I.F.(Agenzia opere irrigue e forestali) di Corato ed Acquatetta, insieme ad una squadra della Misericordia composta da due unità con un fuoristrada al cui interno si trova un piccolo modulo anti-incendio. Le operazioni di spegnimento ha coinvolto tre velivoli fire boss e numerose squadre a terra, il tutto coordinato dalla sala regionale della Protezione Civile. Gli operatori, intorno alle ore 17:00, dopo circa tre ore di lavoro, sono riusciti a domare il fuoco, e ad intervenire per la bonifica dei luoghi interessati. I 100 ettari distrutti, di cui 20 di macchia mediterranea, si trovano esattamente tra l’area della SP 149 (Lama di Corvo), SC 37 (Bosco di Spirito), e SP 155 (Contr. Apricena).

Il 2012 sta mettendo a dura prova la macchia mediterranea, i boschi e i pascoli della nostra splendida regione, dal Gargano al Salento, tutta la Puglia è stata colpita da roghi boschivi: 560 sono gli incendi registrati tra gennanio e gli inizi di agosto, circa il 70 % in più rispetto al 2011, inoltre la piu’ estesa superficie boscata percorsa dal fuoco e’ proprio la Puglia con 6.384 ettari, seguita dalla Calabria 4.263, il Lazio 3.456.

Le cause sono attribuibili oltre agli sprovveduti che buttano con indifferenza cicche di sigarette dai finestrini, anche al gran caldo di questa estate 2012.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here