Canosa di Puglia, attivi parcheggi a pagamento dal 6 giugno

0
195

In queste zone la sosta verrà subordinata al pagamento di 0,40 euro per mezz’ora di sosta (frazione minima) e di 0,80 euro per la sosta di un’ora (delibera di Giunta n. 219 del 28 giugno 2011). I conducenti dei veicoli in sosta nelle zone a pagamento dovranno ritirare l’apposito scontrino dai “parcometri automatici” ed esporlo all’interno del veicolo sulla parte anteriore del cruscotto.  La mancata esposizione del tagliando comporterà a carico del trasgressore l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria pari a 39 euro.

“È questo un atto dovuto – ha detto l’assessore alla Polizia Municipale, Vincenzo Princigalli -, programmato dalla precedente amministrazione, che ha provveduto a confermare le aree di sosta a pagamento già individuate nel 2002 (con delibera di Giunta n. 116 del 2002). Le aree disciplinano la fase veicolare della sosta nel centro abitato, razionalizzando gli spazi pubblici. L’aumento della tariffa di 20 centesimi all’ora è dovuta all’adeguamento agli indici Istat del costo della vita. Questa amministrazione si impegna a migliorare l’eventuale distribuzione delle 341 aree di sosta a pagamento e di quelle di sosta libera, per rispondere alle esigenze della cittadinanza (alcune delle quali sono già state segnalate dai cittadini) che di volta in volta si riscontreranno. In merito alla sanzione amministrativa in caso di mancata esposizione del tagliando, verificheremo la possibilità di rimodulare il rapporto contrattuale con la società concessionaria che gestisce il servizio, prevedendo opzioni più favorevoli all’utente, alle quali accedere prima di incorrere nella sanzione”.

La sosta a pagamento sarà consentita con tariffa agevolata, pari al 50% del costo ordinario, ai cittadini che abbiano residenza abitativa o attività commerciale lungo le zone in cui insistono gli stalli blu a pagamento e che non dispongano di un garage per il veicolo nella stessa zona. In tal senso, il Comando di Polizia Municipale di Canosa di Puglia precisa che “sono considerati residenti anche coloro che hanno l’abitazione nelle traverse delle zone blu, dove non esiste possibilità di sosta di alcun genere. A questi ultimi verranno rilasciati appositi contrassegni realizzati con materiale rigido recante il logo del Comune di Canosa di Puglia”.

I contrassegni verranno distribuiti dalla società concessionaria del servizio di gestione a parcheggio a pagamento “Abaco spa”. Il contrassegno è personalizzato e verrà rilasciato ad una sola vettura per famiglia residente. Sul contrassegno verrà riportato il nome della strada di residenza di colui che beneficia della tariffa agevolata e il numero di targa del veicolo autorizzato.

La sosta gratuita sarà consentita solo ai medici di famiglia in visita urgente (ai sensi della delibera di Giunta n. 18 del 27.01.2011 e dell’ordinanza n. 10 del 08.02.2011) e alle Forze dell’Ordine operanti nel territorio, impiegate in operazioni di pubblica sicurezza ed ordine pubblico, anche con veicoli non istituzionali. Questi veicoli dovranno essere dotati di apposito contrassegno rilasciato dal Comando di Polizia Municipale di Canosa di Puglia.

Sono inoltre esentati dal pagamento i veicoli istituzionali in servizio di “Pronto intervento e Ordine pubblico” (come ad esempio le ambulanze, i veicoli del Soccorso stradale o di Enti territoriali, PPTT, Telecom, Enel, impiegati nello svolgimento di pubblici servizi, i mezzi di servizio di forze armate e di soccorso (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Protezione Civile).

Per ogni informazione relativa al servizio dei parcheggi a pagamento è possibile contattare il Comando di Polizia locale o la società dì parcheggi “Abaco s.p.a.”. (Info: 0423601755 – fax 0423602900 – e-mail info@abacospa.it www.abacospa.it).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here