Provincia Bat, prima in Italia ad avviare Rete telematica Inps-Centri per l’impiego

0
345

Grazie alla Convenzione sottoscritta dalla dirigente del Settore VI della BAT – dott.ssa Caterina Navach, col Direttore della sede Inps di Andria – dott. Roberto Bianco, il Sistema Informativo del Lavoro della  Provincia garantirà nel contempo, attraverso l’interconnessione, il miglioramento degli standard qualitativi dei servizi erogati, potendo conoscere correntemente, chi percepisce la mobilita ola CIG, quanto percepisce, da quando e soprattutto fino a quando se ne prevede l’erogazione, agevolando l’attività del servizio vertenze collettive posto a presidio delle situazioni di crisi aziendale.

Tutto questo è stato reso possibile mettendo a punto “Joshua” che è un software autoprodotto che consente ai due sistemi l’osmosi dei dati, favorendo on line la ricerca di posti di lavoro, persino per coloro che sono già occupati ma che intendano cambiare.

“Abbiamo aperto il nostro sistema “Sintesi” ai cittadini in cerca di lavoro e renderemo disponibile, a chi ne farà richiesta, la password per consultare la propria posizione ed aggiornarla, autoimmettendo i propri dati senza recarsi agli sportelli; immaginate quali vantaggi avranno coloro che hanno difficoltà di deambulazione”, evidenzia l’assessore provinciale alle Politiche del Lavoro Pompeo Camero.

Con la recente convenzione è stata data attuazione, in tempi brevissimi, alla Direttiva n. 14/2011 del Ministro della Pubblica Amministrazione e della semplificazione relativa ad “Adempimenti urgenti per l’applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all’articolo 15 della legge n. 183/2011” ed al Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD). L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle misure anticrisi e coinvolge le Regioni dell’Obiettivo Convergenza.

L’utilità dell’allineamento delle due banche dati  sta nella immediatezza della gestione, da parte dei sottoscrittori della convenzione, dei lavoratori prematuramente emarginati dai processi produttivi. Nella pratica quotidiana, si raggiungerà l’obiettivo di una completa “decertificazione” nei rapporti tra P.A. e privati, intensificando l’azione che porterà alla dematerializzazione delle pratiche amministrative connesse alle politiche del lavoro. Sarà possibile, infatti, l’acquisizione diretta dei dati presso le amministrazioni certificanti (Centro per l’Impiego) da parte delle amministrazioni procedenti (Inps).

La Provincia ha già provveduto ad abilitare un primo ristretto numero di dipendenti dell’Inps che garantirà l’adozione di regole di sicurezza atte ad assicurare la protezione e la conservazione dei dati, la semplificazione amministrativa e la tutela della privacy.

I cittadini interessati, potranno seguire le procedure di registrazione riportate sul sito della Provincia o rivolgersi direttamente all’help desk della stessa, che ha quale referente la dott.ssa Antonia Papagno (a.papagno@provincia.bt.it).

“E’ un ulteriore segnale dell’attenzione chela Provinciasta dedicando ai problemi dell’occupazione. Con questa convenzione, si annullano i tempi fisiologici per la corresponsione delle prestazioni a sostegno del reddito, cadono gli alibi della Regione inguaribile ritardataria nell’accreditamento del relativo finanziamento, con indiscutibili vantaggi per i lavoratori in CIG ed in mobilità, ma anche per l’Inps che potrà seguire in tempo reale lo status giuridico dell’assistito, permettendo nel contempo alla BAT di arricchire i dati a propria disposizione per l’Osservatorio delle politiche del Lavoro”, conclude Camero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here