Ispezione su impianto termico, attenti agli avvisi di pagamento: la denuncia del Movimento Consumatori

0
161

Vediamo di comprendere meglio la faccenda: “Gli avvisi dovevano giungere dalla Provincia Barletta Andria Trani per tramite della ASAX società Consortile a.r.l. a cui sono stati affidati i controlli a campione,  ai cittadini che entro il 16 giugno 2010 non avevano ottemperato all’obbligo della revisione del proprio impianto termico per il quadriennio 2008-2011,  così come previsto dal riferimento normativo art.6 comma 1 ed art.7 del Regolamento Provinciale”.

Tuttavia, pare che il bollettino venga inviato in maniera indiscriminata anche ai cittadini che hanno invece ottemperato all’obbligo: “Quello che sta accadendo  e che gli stessi invece sono inviati anche ai cittadini che hanno rispettato tale impegno con la richiesta per tutti del pagamento della sanzione prevista 40,00 ,più il costo del bollino di Euro 15,00 per un totale di Euro 55,00 per impianti la cui potenza nominale del focolare è <35 kw , richiesta allegata con bollettino prestampato di c/c Postale”.

Attenzione quindi a non incorrere nell’errore di pagare una sanzione in realtà non dovuta: “Il Movimento Consumatori precisa che a questo riguardo tutti coloro che hanno certificazione di quanto esposto non sono tenuti al pagamento della sanzione , ma devono recarsi presso l’ufficio preposto in Via Muzio Clementi n. 8 per la città di Andria o telefonare al numero verde 800148788 o recarsi presso lo sportello del Movimento Consumatori in Via E.Dandolo,27 tutti i giorni dal martedì al giovedì mattina dalle 10,30 alle 12,30 per ricevere informazioni e poter presentare le documentazioni richieste per l’annullamento”.

Ciò che sta accadendo  può ledere soprattutto le categorie più deboli e gli anziani che, non comprendendo in maniera chiara la richiesta, si troverebbero a pagare una sanziona non dovuta pur avendo ottemperato al proprio dovere nei tempi previsti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here